13 ottobre 2012

FRIULANI

link


UDINE. Dovrebbe essere una partita come tante, ma non potrà esserlo. Il giorno di Manzanese-Triestina (valida per la settimana giornata dell’Eccellenza) si avvicina e di conseguenza cresce l’attesa per una gara storica per il club arancione e di pari passi l’ansia per la seconda “invasione” dei tifosi giuliani in Friuli, tra i quali anche un paio di centinaio di ultras. E questa volta, rispetto a quanto accaduto a Tolmezzo, ad aspettare il variopinto gruppo giuliano potrebbero esserci gli “indesiderati” ultras dell’Udinese. In tal senso il preoccupante tam tam del passaparola nei bar, sui campi di calcio e su internet non lascia molto tranquilli: il tanto temuto contatto tra le due tifoserie, divise da una storica rivalità, rischia di verificarsi già alla seconda occasione offerta dal calendario. In tal caso inutile si sarebbe rivelato il lavoro di “filtraggio” dei biglietti, attraverso la prevendita a Manzano e a Trieste per evitare che i “ricercati” tagliandi finiscano nelle mani sbagliate e non in quelle degli sportivi soltanto curiosi di assistere a una sfida storica per il club del presidente Taboga.
Questura e forze dell’ordine sono allertate, anche se ad abbassare i gradi della tensione nelle ultime ore ci hanno pensato gli stessi ultras dell’Udinese che hanno voluto chiarire di non aver nessuna intenzione di essere presenti domenica a Manzano.
«Si è fatto e si fa un gran parlare di questa storia – la spiegazione di uno dei leader dei tifosi più “caldi” dell’Udinese –, che noi non si veda l’ora di trovarci faccia a faccia con i tifosi della Triestina. Tutto sbagliato. É dal 2004 (giorno dell’ultimo confronto tra Udinese e Triestina, un’amichevole al Rocco vinta dagli alabardati,ndr) che abbiamo perso le loro tracce, e non ci interessa ritrovarle».
Parole importanti che, però, contrastano con quanto si sente in giro. «Mah chi parla così non è uno di noi. Garantisco che noi ragazzi della Nord domenica saremo ben lontani da Manzano. Con tutto rispetto per la Triestina e le sue vicessitudini, ci pare una perdita di tempo abbassarsi al livello dei supporters giuliani che da anni stanno cercando di risollevarsi ma ora sono in Eccellenza».
Certo è che anche a Tolmezzo due settimane fa nel settore riservato ai tifosi della squadra carnica sono apparse alcune felpe bianconere con i disegni e i simboli tipici degli ultras bianconeri. «Chiunque può acquistare e indossare il nostro materiale, ma anche in quell’occasione i ragazzi della Nord non erano presenti. Eravamo impegnati in cosa più importanti, fare il tifo per l’Udinese contro il Genoa».
Non resta che aspettare domenica quando a Manzano sono attesi oltre 500 supporters della Triestina compresi i caldissimi ultras della curva Furlan che hanno predisposto un pulmann per non mancare alla seconda “calata” in Friuli.

Nessun commento: