29 luglio 2012

COMO-INTER

Il Como prende posizione contro gli ultras coinvolti in scontri prima e dopo l'amichevole con l'Inter. Ecco il comunicato del club lariano:
 
"Martedì 24 luglio 2012 al Sinigaglia è andata in scena una festa entusiasmante per gli oltre 6000 presenti sugli spalti.
Una festa per la città, per il Calcio Como, per le persone che hanno vissuto una giornata di sport vero e soprattutto per tutti i bambini, tantissimi, che sono riusciti a vedere, a stringere la mano e a strappare qualche autografo ai loro campioni.
Festa in campo e festa sugli spalti. Un'atmosfera che a Como non si respirava da oltre 10 anni quando allora si festeggiava il ritorno dei lariani in serie A.
Una giornata di solidarietà che ha visto ospiti del Calcio Como i bambini di Finale Emilia, invitati al Sinigaglia per regalare loro un sorriso e tanti occhietti lucidi nel vedere i vari Zanetti, Snaijder, Palacio e tutti i campioni neroazzurri.
 
Come Società Calcio Como crediamo che 50 imbecilli non debbano ricevere altro che l'indifferenza più totale e le pene più aspre e ferme da parte della Giustizia.
La festa di 6059 brave persone che hanno pagato per assistere ad una partita gioiosa e dei tantissimi bambini presenti non può e non deve essere offuscata dalla cronaca di episodi deplorevoli che nulla hanno a che vedere con un evento di amicizia e solidarietà".

Nessun commento: