18 luglio 2012

ATTI

Sono arrivati a Genova gli atti della Procura di Cremona in merito alla vicenda sulla presunta combine del derby della Lanterna tra il Genoa e la Sampdoria del maggio 2011. L'incartamento, oltre 200 pagine inviate dal pubblico ministero Roberto Di Martino che ha condotto l'indagine sul calcioscommesse, è arrivato sulla scrivania del procuratore capo Michele Di Lecce che le affidate al sostituto Biagio Mazzeo. Si tratta dello stesso pm che già si occupa dell' inchiesta sulla follia ultrà di Genoa-Siena. Il materiale inviato dai magistrati lombardi sarà analizzato nelle prossime ore dagli inquirenti. E'escluso che alcuni dei protagonisti della presunta combine possano venire sentiti dalla Procura genovese. Intanto dovrebbero cominciare entro breve gli interrogatori da parte della Procura e della Digos in merito alla vicenda del presunto sequestro operato dai capi ultrà del Genoa alla squadra all' interno dello spogliatoi del campo di allenamento del Signorini. Saranno sentiti dirigenti, calciatori e addetti della società che a quell'epoca si trovavano nella rosa.

Nessun commento: