13 giugno 2011

"un calcio al pallone e uno al fascismo"

Presentazione 1° torneo popolare di calcio a 4 “Un calcio al pallone e uno al fascismo”
Si svolgerà quest’anno il 1° torneo popolare di calcio a 4 “Un calcio al pallone e uno al fascismo”. Un torneo popolare ed antifascista, dedicato ai giovani delle masse popolari, agli antifascisti e ai compagni della nostra città. Un torneo per ribadire e rafforzare la natura orgogliosamente antifascista della nostra città e continuare in qualche modo tutti assieme le iniziative e le mobilitazioni che ci hanno visti partecipi in questi mesi. Un torneo antifascista, ma non solo un torneo “contro”, bensì un torneo “per”. Pensiamo infatti che lo sviluppo della socialità e dell’aggregazione popolare siano quanto mai necessarie oggi. Viviamo infatti una società dove l’abbrutimento individuale e sociale viene coltivato e spinto all’inverosimile. I padroni che governano questa società ci vorrebbero soli, divisi, rassegnati ci vorrebbero “uno contro l’altro” per poterci controllare e sfruttare meglio. Le cronache dei nostri giorni ci parlano delle prepotenze e delle violenze dei padroni per far ingoiare ai lavoratori il prezzo della loro crisi, ci parlano dell’abbrutimento sociale dello sviluppo del razzismo della xenofobia e delle guerra tra poveri alla quale ci vorrebbero tutti allineare. Ma in mezzo a questo marasma prodotto dalla società capitalista si leva sempre più spesso e con sempre più forza la luce della resistenza. Dall’orgogliosa resistenza degli operai di Mirafiori contro lo sfruttamento e il piano Marchionne, alle lotte dei lavoratori migranti per il diritto a vivere dignitosamente, dalle grandi mobilitazioni di massa in difesa del bene comune e per il lavoro alle lotte delle donne, dalle lotte in difesa dell’ambiente e per la tutela del territorio fino alle rivolte popolari del Nord Africa fino e ai recenti fatti di Sestri e Castellamare. Mille rigagnoli che possono e devono diventare un fiume in piena che spazzi via questa società di sfruttamento per una società nuova a misura d’uomo. Non sappiamo ad oggi come usciremo da questa crisi, ma sappiamo che nessun lavoratore, nessun giovane, nessun proletario può uscirci da solo. Un torneo quindi “per”; per rafforzare, nel suo piccolo, l’unità e l’aggregazione popolare, per rafforzare e alimentare quella voglia e necessità di resistenza e di cambiamento.
Regolamento torneo

Iscrizioni
Le iscrizioni si apriranno in data 25 maggio e termineranno al 06 Giugno (per contatti Presidente del Torneo Enrico Ricci 393/6198235), ogni squadra deve nominare un capitano che sarà referente della squadra con l’Organizzazione. La quota d’iscrizione al torneo è di 45 euro a squadra, che dovranno essere versate al Presidente del Torneo entro e non oltre il termine ultimo per le iscrizioni. Gli accoppiamenti per la 1° fase verranno effettuati pubblicamente in data 07 giugno alla presenza dei rispettivi capitani di ogni squadra tramite sorteggio. In questa fase verrà formulato il tabellone e verranno sorteggiati anche gli abbinamenti tra le date e gli orari delle partite e le squadre che giocheranno. Le operazioni di sorteggio presso la sede di via Stradella n° 57/p in località Ronchi, alle ore 18:00. In questa occasione i capitani dovranno registrare la formazione ufficiale della squadra, che non potrà superare numero 6 componenti.

Fasi del torneo
Il torneo è diviso in 4 fasi (1° fase, 2° fase, semifinale e finale).
1° Fase
Nella 1° fase verranno disputate 6 partite ad eliminazione diretta, le squadre saranno inquadrate all’interno dei gruppi A B C D E F, le squadre vincenti avranno accesso alla seconda fase
Date ed orari 1° fase:1) Lunedì 13.06 ore 18,30 1° partita; ore 19,30 seconda partita; Venerdì 17 ore 18,30 1° partita, ore 19,30 seconda partita; Lunedì 20 0re 18,30 prima partita; ore 19,30 seconda partita.
2° fase
Nella 2° fase verranno disputate 3 partite: la vincente del gruppo A si scontrerà con la vincente del gruppo B, la vincente del gruppo C con la vincente del gruppo D, la vincente del gruppo E con la vincente del gruppo F, le squadre vincenti avranno accesso alla semifinale. Per disputare la fase semifinale verrà ripescata una squadra tra le perdenti della 2° fase. La squadra ripescata sarà quella che avrà realizzato la miglior differenza reti nel complessivo delle prime due fasi. In caso di parità tra le due o le tre squadre perdenti, il criterio che stabilisce la ripescata è il maggior numero di reti segnate nella seconda fase. In caso di nuova parità tra le due o le tre squadre perdenti si procederà tramite sorteggio pubblico che verrà effettuato il giorno stesso.
Date ed orari seconda fase
Venerdì 24 giugno: ore 17,30 prima partita, ore 18,30 seconda partita, ore 19,30 terza partita.
Semifinale
Le semifinali verranno disputate in data, Lunedì 27, (ore 18,30 prima partita, ore 19,30 seconda partita)

Finale
La finale si disputerà in data 02 Luglio, alle ore 19,30.
Cambiamenti
Solo in casi di eccezionale gravità o giustificato impedimento (infortuni ecc) è possibile modificare la formazione sostituendo massimo due giocatori nel corso delle prime tre fasi del torneo (1° fase,2° fase, semifinale) rispetto alla formazione regolarmente registrata in data successiva al 7.06. E’ necessario comunicare il cambiamento al Presidente del torneo prima dell’inizio della partita e specificare se il cambiamento è relativo alla partita del giorno o per tutto il torneo. Non è possibile in ogni caso cambiare la formazione per la fase della finale, che dovrà essere quella presentata in data 7.06 o eventualmente modificata entro le prime tre fasi (1° fase,2°fase,semifinale). Si specifica che l’accettare o meno cambiamenti è a discrezione del Presidente del torneo e che non saranno accettati cambiamenti che non rispondono ai criteri indicati.

Regolamento sportivo
Le partite del torneo saranno divise in due tempi di 25’ l’uno con 5 minuti di pausa tra un primo e secondo tempo.
Per quanto riguarda le prime due fasi e le semifinali, in caso di parità tra le due squadre al termine dei tempi regolamentari, si procederà ad oltranza con la regola del golden goal. Per quanto riguarda la finale, in caso di parità si procederà ai tempi supplementari (di 5 minuti l’uno) e successivamente ai rigori.
Non vale la regola del fuorigioco.
Il fallo laterale dovrà essere battuto con i piedi.
Le squadre che non si presenteranno perderanno 2-0 a tavolino.
Per tutto il resto le partite sono disciplinate dalle regole del calcio ordinario.
Premiazione
Alla squadra vincente verrà consegnata una coppa e verrà offerta una cena per sei persone alla Festa interfederale di Resistenza che si svolgerà presso il Parco Ugo Pisa dal 10 al 16 luglio 2011.

Nessun commento: