20 giugno 2011

UN BUTEL

(Calciopress – Sergio Mutolo) L’Hellas è tornato in serie B dopo quattro anni di Lega Pro. Sulla promozione della squadra di Verona abbiamo pubblicato oggi alcune riflessioni (potete leggerle QUI e QUI), cercando di calarci nei panni dei “butei”. Abbiamo seguito i tifosi gialloblù dell’Hellas con particolare emozione, nel periodo buio della loro caduta agli inferi. Sull’argomento riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera di un “butel”. Non lo facciamo per autoreferenzialismo. Ma perché esprime, con straordinaria intensità, il rapporto indissolubile che lega ogni vero tifoso alla sua squadra del cuore. Il sentimento che rende il calcio uno sport con l’anima (Sergio Mutolo).
“Posso darti del tu Sergio? Volevo ringraziarti per l’attenzione riservata ai noi ‘butei’ dell’Hellas Verona per tutta la stagione; a onor del vero da 4 stagioni. Perchè ci hai osservato senza giudicarci, senza appiccicarci etichette. Grazie Sergio. Di cuore.
Hai assolutamente ragione quando spieghi che  le ragioni del tifo sono “ignote”. Ma ciò che a noi di Verona è chiaro di generazione in generazione è che l’Hellas è un simbolo, un’identità, una radice, un’appartenenza a Verona e alla “veronesità”, senza necessità di spiegazioni o giustificazioni.
Non è colpa del vento se l’erba non reagisce alle raffiche che la sbattono.Non è colpa dell’erba se il vento non riesce a spezzarla, mentre spezza facilmente alberi e foreste.Ognuno manifesta se stesso con fierezza. Così il vento, così l’erba. E così Noi, Butei dell’Hellas Verona.
Butei di una volta, Butei del presente e Butei di domani. Per sempre saremo qui a manifestare come siamo, senza necessità di spiegare il “perchè”. L’Onore, la Fedeltà e la Tradizione non si comprano al mercato. Si nasce così. Geneticamente.
Quindi, di nuovo, grazie Sergio, per il tuo rispetto, per la tua lealtà e per aver saputo cogliere come siamo. Un butel (Matteo Pasinato)”

Redazioneweb – www.calciopress.net

Nessun commento: