21 giugno 2011

TOSI

Flavio Tosi, confinato in una gabbia deputata ai 1000 tifosi dell’Hellas Verona presenti allo stadio Arechi di Salerno, ieri ha vissuto in diretta la promozione in B della squadra della sua città: un autentico tour de force. Da Pontida s’è fatto accompagnare all’aeroporto Boscomantico di Verona, dove ha noleggiato un aereo privato per Salerno, ma una volta giunto allo stadio – una bolgia di 25mila persone – non ha trovato posto in tribuna ed è finito così in curva con gli ultras. Da dove è uscito solo due ore dopo la fine della partita (ore 22), per evitare incidenti con i tifosi campani. Quindi la corsa all’aeroporto, l’atterraggio a Verona oltre la mezzanotte, giusto in tempo per fare un salto in piazza Bra pavesata di gialloblù.

Nessun commento: