17 giugno 2011

MODICA CALCIO

Giorni di trepidazione per i tifosi del Modica calcio che dopo l’amara retrocessione nel campionato di Eccellenza e le dimissioni di Riccardo Radenza “vedono” il futuro dei colori rossoblu molto offuscato.
Martedì una delegazione del gruppo “Ultras 1932” ha incontrato a Palazzo San Domenico il Sindaco Antonello Buscema e l’assessore allo Sport Giovanni Spadaro.

I tifosi vogliono sapere in che modo l’amministrazione comunale intenda muoversi dopo l’abbandono di Riccardo Radenza, che la scorsa settimana ha informato pubblicamente la città di non voler continuare la sua avventura a capo della dirigenza rossoblu.
Radenza, però si è dichiarato disponibile a dare una mano ai suoi successori mettendo a disposizione tutte le sue conoscenze fatte in questi cinque da presidente dei “tigrotti”.
Dall’incontro con i tifosi è emerso che sindaco e assessore hanno avviato dei contatti con alcuni imprenditori locali, che si sono mostrati disponibili a rilevare la società. Confermato anche l’interesse di Tonino Calabrese.
Oggi Calabrese e altri imprenditori interessati incontreranno il Primo Cittadino e il suo assessore al ramo per vedere di trovare un accordo che possa garantire un futuro alla squadra che come dichiarato in passato “è patrimonio di tutta la città”.
È chiaro che chi vuole continuare a fare calcio a Modica deve fare in fretta perché è necessario programmare sin da ora la nuova stagione (sia in Eccellenza, sia in serie D), perché i termini per l’iscrizione ai campionati e quelle per presentare domanda di ripescaggio (scade il 7 luglio) sono dietro l’angolo e lavorare in anticipo sul futuro non può che essere di buon auspicio.
I tifosi sono cautamente “ottimisti” sul futuro, ma lo saranno ancora di più quando, le parole lasceranno spazio ai fatti.

Nessun commento: