13 giugno 2011

BARI LIBERA LA BARI

BARI - Adesso è ufficiale. I tifosi del Bari si riuniranno sabato 18 giugno (ore 21) in Piazza Ferrarese per protestare contro la gestione societaria della famiglia Matarrese. Un evento unico nella storia del tifo biancorosso, una manifestazione nata per esprimere il disappunto della tifoseria per l’ultima sciagurata stagione culminata con la retrocessione in serie B. Le recenti dichiarazioni del presidente sulle difficoltà economiche del club (la spalmatura degli ingaggi ha evitato all’ultimo una penalizzazione in vista del prossimo campionato) e dell’amministratore delegato Garzelli sull’impossibilità di garantire un progetto in linea con le ambizioni della tifoseria, che chiede un pronto ritorno nel massimo campionato, non hanno fatto altro che accentuare i malumori della piazza.
L’IDEA - L’idea, partita da un gruppo di appassionati, si è subito diffusa in rete trovando l’appoggio di molti tifosi. Il rapido tam tam sui siti web orgoglio barese e solobari.it ha fatto girare in breve tempo la notizia tanto che è stato creato un gruppo sul social network facebook con oltre 5000 utenti iscritti in pochi giorni. La manifestazione, assolutamente pacifica assicurano gli organizzatori, si terrà quindi nel giorno della notte bianca. Si prevede la partecipazione di migliaia di tifosi provenienti non solo da Bari e provincia ma addirittura dal nord Italia che potrebbero essere anche di più visto che questa settimana l’evento sarà pubblicizzato, oltre che sul web e sui giornali, con la diffusione di una locandina. L’obiettivo è quello di far partecipare il maggior numero di persone possibile per invitare, ancora una volta, i Matarrese a farsi da parte. Per questo è stato scelto l’emblematico titolo «Bari libera la Bari». Non mancheranno vessilli, sciarpe e striscioni. Per una notte che da bianca si preannuncia biancorossa.
Francesco Serrone

Nessun commento: