20 maggio 2011

BOGLIASCO

di MARCO LIGNANA E STEFANO ZAINO

GENOVA - Ancora tensione in casa Sampdoria. Oggi la squadra non si è allenata, perché una trentina di ultras ha impedito di svolgere la seduta mattutina. Sono anche volati spintoni contro il tecnico Cavasin, ma l'intervento delle forze dell'ordine ha impedito che la situazione degenerasse.

Gli ultras si sono appostati davanti al cancello del campo di allenamento, il "Mugnaini" di Bogliasco, e se la sono presa con l'allenatore e i dirigenti. Poi la richiesta: non fare allenare i giocatori, considerati non degni di indossare la maglia blucerchiata. La società ha deciso di accontentare la folla per evitare che la tensione si alzasse ancora, anche se le forze dell'ordine (polizia e carabinieri, oltre che agenti della Digos) erano presenti in buon numero.

A quel punto gli stessi blucerchiati sono stati avvisati di non salire al campo. Qualcuno comunque è arrivato negli spogliatoi, come capitan Palombo, uno dei pochissimi a godere del rispetto degli ultras. Alberto Cavasin invece, che al mattino arriva sempre molto presto, è stato l'ultimo a uscire, quando sul piazzale del Mugnaini c'erano ormai pochi, pacifici tifosi. Il tecnico si è fermato a chiacchierare con una manciata di sostenitori e poi se ne è andato a bordo della propria auto. La Samp non si allenerà neppure domani mattina; partirà per Roma dove domenica è in programma l'ultima di campionato contro i giallorossi.

Intanto, mentre a Bogliasco saltava la seduta mattutina, nella sede Erg di Genova si riuniva il consiglio di amministrazione della società. Sancito l'ingresso di Edoardo Garrone, figlio del presidente Riccardo, con la carica di "vicepresidente vicario con ampi poteri e deleghe nella gestione della società". Lo stesso Edoardo ha incontrato, nella sede blucerchiata di Corte Lambruschini, una delegazione di ultras, garantendo sui progetti futuri e sull'obiettivo della prossima stagione: vincere il campionato di serie B.

Da considerarsi ufficiale anche la nomina di Pasquale Sensibile a direttore sportivo. La conferma arriva da un comunicato del Novara: "La Società Novara Calcio si dichiara onorata e orgogliosa che una realtà così importante e blasonata come la Sampdoria abbia apprezzato la professionalità e il lavoro svolto dal direttore sportivo Sensibile in questi due anni di permanenza a Novara. Grazie ai buoni rapporti con il club blucerchiato le due società hanno raggiunto l'accordo in un clima di assoluta serenità. Un sentito ringraziamento va quindi al presidente Garrone, per la forma e la professionalità con cui ha condiviso prima, e comunicato poi, quanto sopra descritto".

Nessun commento: