24 febbraio 2011

SALERNO

La Salernitana è senza pace. Dopo che è fallito il passaggio di proprietà fra Joseph Cala e Antonio Lombardi, è scoppiata la contestazione da parte dei tifosi granata. Alle 7 è cominciato un sit in di protesta dall’esterno dell’Ance, fabbrica del presidente Lombardi. Da lì il corteo è partito alla volta del comune di Salerno. L’intenzione dei supporters granata è quella di essere ricevuti dal sindaco Vincenzo De Luca. Per arrivare a destinazione i tifosi sono dovuti transitare per il centro cittadino, bloccando tutta la viabilità del capoluogo salernitano. La presenza dei sostenitori è cresciuta durante il cammino e i manifestanti potrebbero essere diventati addirittura 600. Dopo una manciata di minuti il corteo si è sciolto. Il primo cittadino di Salerno dovrebbe incontrare i tifosi a inizio settimana prossima. Nel frattempo per quanto riguarda il fattore societario. Si è tornati a parlare di una cordata proveniente da Vallo della Lucania pronta a rilevare il club. Secondo qualche indiscrezione gli imprenditori che vorrebbero investire nella Salernitana lasceranno inalterata l’ossatura societaria con Lombardi che resterebbe presidente e Salerno come direttore sportivo.

LUCA GALDI

Nessun commento: