17 febbraio 2011

ROMA-SHAKHTAR

Due giovani hanno superato la barriera in via delle Olimpiadi, forse volevano entrare gratis per la partita di questa sera. Ripresi dalle telecamere: per un anno divieto di assistere a manifestazioni sportive

Non potranno accedere agli impianti sportivi per un anno i due giovani che la scorsa notte hanno scavalcato la recinzione dello stadio Olimpico di Roma, in viale delle Olimpiadi, all'altezza della curva Sud. I ragazzi, di 20 e 21 anni, ripresi dalle telecamere di sorveglianza dell'impianto, sono stati denunciati per scavalcamento e sottoposti a Daspo (divieto di assistere a manifestazioni sportive), secondo quanto rende noto la questura. Sono intervenuti gli agenti della Digos e del commissariato Prati, dove i due giovani sono stati accompagnati. Il questore Francesco Tagliente ha poi emesso il Daspo.
Ancora una volta, si legge nella nota, "si è rivelata determinante l'attivazione della sala Gos (Gruppo operativo sicurezza), con l'impianto di videosorveglianza messo a disposizione dal Coni anche durante le ore notturne, decisa nel corso del tavolo tecnico presieduto dal Questore di Roma".

Nessun commento: