21 febbraio 2011

RAZZISMO

Per la partita Chievo-Milan si era venuto a creare un polverone per quanto riguarda la vendita dei biglietti ai tifosi ospiti. Nel comunicato precedente la gara c’era scritto che la vendita dei tagliandi era vietata ai tifosi del Napoli. Subito sono piovute addosso la società clivense accuse di razzismo. In effetti sembrava piuttosto strano che il Chievo vietasse l’ingresso ad una partita che, al di là della classifica, poteva interessare ben poco i tifosi partenopei.
Il Chievo ha voluto immediatamente chiarire la situazione respingendo qualsiasi accusa di razzismo o di intolleranza. Il comunicato che vietava la vendita dei biglietti ai tifosi napoletani era relativa alla partita tra Chievo e Napoli del 2 Febbraio. La decisione era stata preso dal Casms, quindi la società gialloblù non ha fatto altro che riportare le decisioni dell’Osservatorio.

Nessun commento: