5 febbraio 2011

LAZIO-CHIEVO

ROMA - Allarme ultrà in occasione della partita Lazio-Chievo, in programma domenica 6 febbraio all'Olimpico (alle 15) dopo il ritrovamento da parte dei carabinieri di 19 bombe carta in casa di un tifoso biancoceleste. Il ritrovamento è avvenuto sabato quando, nel corso di un'operazione antidroga, i militari dell'Arma hanno fermato a Morena un pregiudicato romano di 34 anni.
Nelle tasche del 34enne sono state trovate 5 stecche di hashish e 3.300 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio. Dopo l’arresto, i carabinieri hanno perquisito l'abitazione del tifoso, in zona Nuovo Salario, dove sono state sequestrate ben 19 bombe carta di fattura artigianale, del peso di 100 grammi ciascuna. Rafforzate le misure di sicurezza intorno allo stadio della Capitale.
Incidenti provocati da ultrà laziali a Prati
Incidenti provocati da ultrà laziali a Prati
GIOCHI DI CAPODANNO -
L’arrestato ha tentato di giustificare la detenzione degli ordigni sostenendo che fossero residui dei festeggiamenti dello scorso Capodanno, ma gli investigatori, vista l’appartenenza dell’uomo ad un noto gruppo organizzato di tifosi della S.S. Lazio, ipotizzano che - se i tifosi ultrà fosse riusciti a farle entrare allo stadio Olimpico - le bombe sarebbero esplose allo stadio durante la partita di domenica della squadra capitolina.
L'APPELLO DELL'ALLENATORE - Intanto Edy Reja fa appello proprio ai tifosi della Lazio perchè tornino a sostenere con responsabilità la squadra: «Fino ad un certo punto, i nostri tifosi erano soddisfatti di noi. Le aspettative sono via via cresciute, e quando siamo siamo calati un po' c'è stato un pizzico di delusione da parte loro - ha detto l'allenatore -. Ma se dovessimo riprendere la nostra marcia, giocando anche gare piacevoli, sono sicuro che la gente si avvicinerebbe di nuovo». E ha aggiunto: «Abbiamo bisogno che il pubblico sia vicino alla squadra».
Edy Reja all'Olimpico
Edy Reja all'Olimpico
RICAMBI DAL MERCATO -
Reja, che domenica dovrebbe schierare Kozak e Zarate (che rientra dopo la squalifica) in attacco, seguiti da Gonzales, Ledesma e Mauri, si dice convinto che aver ritrovato la sua Lazio sia fondamentale per accendere nuovamente l'entusiasmo dei tifosi biancocelesti, ultimamente poco teneri con l'allenatore goriziano. La vittoria con la Fiorentina e il pareggio di San Siro hanno ridato fiducia alla squadra, e nonostante dal mercato sia arrivato il solo Sculli, Reja è ottimista.
«C'era bisogno di qualche ricambio - spiega - Ma non tutto va sempre a buon fine. Ora dobbiamo sfruttare al massimo quello che abbiamo. Speriamo si possa continuare a far bene. Ribadisco che fin qui siamo andati oltre ogni aspettativa». Contro il Chievo, il tecnico biancoceleste potrebbe rimettere in campo da titolare anche Matuzalem, ma non si sbilancia. «Ha fatto bene in settimana. Deciderò solo domenica se impiegarlo o meno. Se mi darà sicurezza dal punto di vista fisico, giocherà dal'inizio».

Nessun commento: