17 febbraio 2011

INDEGNI

ROMA - «Indegni». È questo lo slogan che accompagna la contestazione dei tifosi romanisti dopo che mercoledì la Roma ha praticamente compromesso il passaggio ai quarti di Champions con il ko pesante per 3 a 2 subito con lo Shaktar all'Olimpico.
Scritte contro i giocatori della Roma a Trigoria (Bartoletti)
Scritte contro i giocatori della Roma a Trigoria (Bartoletti)
FISCHI E STRISCIONI
- Mercoledì sera la squadra è uscita dallo stadio tra i fischi e giovedì la contestazione continua. Sono circa 50 i tifosi fuori dai cancelli di Trigoria dove sono apparse diverse scritte di contestazione e «Indegni» è la più presente. Cosa che viene ripetuta al gruppo anche con cori durante l'allenamento. Mentre al centro sportivo sono presenti tutti i dirigenti giallorossi, Roberto Cappelli consigliere del club e rappresentante di Unicredit e anche Paolo Fiorentino, chief operating di Unicredit arrivato per incontrare la squadra dopo il ko interno in Champions League contro lo Shaktar Donetsk. Una visita insolita, volta probabilmente a far sentire ai giocatori la vicinanza del vero «proprietario» dell'As Roma e per lanciare anche un messaggio a Rosella Sensi che nei giorni scorsi pare abbia osteggiato e non poco la cessione del club al nuovo gruppo americano. Nel pomeriggio, intanto, è previsto un nuovo cda di Roma 2000 a cui parteciperà la stessa Rosella Sensi.
La contestazione dei tifosi (Bartoletti)
La contestazione dei tifosi (Bartoletti)
«SQUADRA DIMOSTRI SUO VALORE»
- «Il futuro della Roma sarà importante, Unicredit sta lavorando per questo e si aspetta anche sul campo che la squadra dimostri il suo valore». Sarebbero queste le parole che Paolo Fiorentino, ceo di Unicedit, avrebbe detto ai giocatori della Roma durante l'incontro a Trigoria. Lo riferisce l'emittente Sky, secondo cui il manager del maggior gruppo bancario italiano è ancora a colloquio con la squadra, con il tecnico Ranieri, sempre alla presenza di Rosella Sensi. La visita di Fiorentino è stata letta come un segnale che il gruppo bancario ha voluto dare ai giocatori in un momento delicato per il passaggio di proprietà del club.

Nessun commento: