04 febbraio 2011

GIORNALISTI TERRORISTI

SAMPDORIA, ULTRA' AGGREDISCONO GIORNALISTI TELENORD. Continua il caos intorno alla Sampdoria. Dopo il caso-Cassano e la tanto criticata cessione di Pazzini, si è registrato ieri un episodio increscioso, che ha avuto come protagonisti alcuni tifosi doriani: nel corso della trasmissione "Forever Samp" in onda su Telenord, c'è stata l'irruzione di alcuni ultras, che hanno picchiato tre giornalisti e distrutto lo studio televisivo nel quale il programma andava in onda.

LA DINAMICA DELL'AGGRESSIONE - La trasmissione "Forever Samp" è andata in onda ieri sera. In studio c'erano Matteo Gerboni, giornalista del Corriere Mercantile, Paola Balsomini, giornalista di Telenord e conduttrice del programma, e Stefano Zaino, cronista sportivo de La Repubblica. Nel corso del programma si è parlato del momento poco felice della squadra, e del presunto messaggio mandato da alcuni ultras doriani a Garrone, nel quale lo si invitava a vendere la società. Questo eccessivo "zelo informativo" avrebbe mandato su tutte le furie alcuni tifosi dei gruppi organizzati della formazione blucerchiata, che intorno alle 23:00 avrebbero fatto irruzione negli studi televisivi dell'emittente genovese, picchiando i tre cronisti e distruggendo lo spazio nel quale si stava trasmettendo il programma.

FERMATI DUE TIFOSI - Subito dopo l'aggressione sono intervenute le forze dell'ordine, che hanno mandato a Telenord tre volanti della Polizia. Gli agenti sono entrati negli studi televisivi ed hanno bloccato due presunti aggressori. Subito dopo è arrivato il comunicato di Marcello Zinola, segretario dell'Assostampa Liguria, che ha espresso tutta la sua solidarietà ai colleghi picchiati, dichiarando anche che "L'aggressione di sedicenti tifosi conferma ancora una volta quale sia il livello di concezione della critica".

IERI LA LETTERA DI GARRONE AI TIFOSI - L'aggressione ai giornalisti di Telenord non è altro che l'epilogo di un periodo nero in casa Samp. Come già detto in precedenza, ci sono stati il caso-Cassano e la tanto criticata cessione di Pazzini. A questi vanno aggiunti i risultati non certo positivi conquistati dalla squadra ligure in quest'ultimo mese (ultima vittoria in Campionato il 9/1/2011 contro la Roma; eliminazione dalla Coppa Italia e dall'Europa League, ndr), e la lettera ai tifosi del presidente Garrone, che per alcuni sostenitori ha avuto il sapore di una vera e propria beffa, ma che ha portato alcuni giornalisti a pensare ad una prossima cessione del club doriano ad altri investitori. I mesi del quarto posto in Campionato e della Champions League sembrano lontani anni luce.

Simone Lo Iacono

Nessun commento: