23 febbraio 2011

CESENA ULTRAS

Gli Ultras del Cesena hanno redatto una nota stampa, prendendo una posizione in merito alla conferenza che il presidente Igor Campedelli ha tenuto ieri pomeriggio

CESENA - Anche la tifoseria del Cesena ha voluto prendere posizione in maniera ufficiale a riguardo della conferenza stampa tenuta da Igor Campedelli lunedì pomeriggio. In un comunicato stampa inviato a tutti gli organi di informazione e firmato "Ultras Cesena Curva Mare", la frangia storica del tifo bianconero tratta le tematiche attuali ribadendo ancora una volta il disappunto verso l'allenatore Massimo Ficcadenti, chiedendo ancora una volta che venga esonerato, prendendo le distanze dalle parole del presidente per essere stati chiamati in causa.
Questi alcuni passi del comunicato
"Dopo la scoppiettante conferenza stampa del presidente Campedelli, nella quale siamo stati inopinatamente tirati in causa, non potevamo non esprimere la nostra visione dei fatti. Solo i giornalisti e le autorità con le loro vuote affermazioni di solidarietà non hanno capito la situazione attuale ed il contesto delle sue affermazioni. Ma i veri tifosi hanno capito subito il suo bluff. Come possiamo giustificare che la contestazione di 15.000 tifosi, di uno stadio intero contro il mister attuale non Le faccia cambiare idea né le crei turbamenti mentre le parole di 2 balordi (veri o virtuali?) Le fanno saltare il “grande” progetto della Società fino al punto di minacciare l'annientamento del Cesena Calcio? Noi Ultras del Cesena siamo evidentemente estranei ai fatti, quando facciamo qualcosa ci piace prenderci onori ed oneri. La sua gestione della serie A è stata fallimentare, ha cacciato in malo modo il Mister Bisoli, ha sfaldato un gruppo vincente, si è contornato di personaggi sgraditi alla piazza, ha effettuato un mercato estivo ridicolo, ha illuso tutta la tifoseria nel mercato invernale (Mutu Maccarone Pozzi ecc) lasciandoci con un pugno di mosche in mano, continua a dare fiducia ad un allenatore molle, arrogante ed incapace inviso ormai da tutta la piazza e si permette di andare fuori di testa per la stupidata di 2 balordi? Come Lei ha ben detto nella conferenza la contestazione è legittima e stia tranquillo che la porteremo avanti. Non accettiamo però che si faccia confusione e si cerchi di buttare nello stesso calderone chi contesta e chi minaccia".

 

Nessun commento: