08 ottobre 2010

ORA BASTA

IL ROMANISTA (D. GALLI) - Iniziative comuni a sostegno della AS Roma. Questo l’obiettivo dell’impegno sottoscritto ieri pomeriggio all’Hotel Nazionale tra i Roma Club Montecitorio, Palazzo Chigi e Palazzo Madama, appartenenti ad associazioni di tifo diverse come Associazione Italiana Roma Club e Unione Tifosi Romanisti. Per la prima volta i tre club “istituzionali”, che contano insieme oltre mille iscritti, si sono riuniti per dimostrare come la Roma possa contare anche sulla forza dei propri sostenitori che quotidianamente
operano all’interno dei più importanti Palazzi dello Stato. Club composti non solo da tifosi comuni, ma anche da noti personaggi della politica nostrana di dichiarata fede giallorossa. «Recenti arbitraggi e conseguenti
deferimenti di nostri dirigenti e tesserati – ha dichiarato l’On. Paolo Cento, presidente del Roma Club Montecitorio – ci hanno spinto a prendere una netta posizione per tutelare e difendere squadra e società».
 
«L’idea di un incontro congiunto l’avevamo in mente già da diverso tempo - spiega Alessandro Milza, vicepresidente e portavoce del Roma Club Palazzo Chigi – ma in un momento di difficoltà come questo è importante che tutto l’ambiente romanista resti compatto, a cominciare da noi tifosi». I tre club, che a partire dalla partita casalinga del 30 ottobre contro il Lecce, esporranno i propri striscioni in Tevere uno affianco all’altro, daranno vita ad una serie di iniziative comuni, organizzando insieme la prossima trasferta di
Parma (24 ottobre) e prendendo parte il prossimo 5 novembre al premio “Sette Colli Gialllorossi”, promosso dalla rivista Oro&Porpora e dalla Fondazione “Gabriele Sandri”, che rappresenta un segnale distensivo tra tifoseria romanista e laziale alla vigilia del derby. All’incontro era presente anche Walter Campanilepresidente di MyRoma, promotore dell’azionariato popolare As Roma.

Nessun commento: