18 ottobre 2010

NAPOLI

Quello che é successo ieri pomeriggio al san Paolo é stato un vero e proprio attacco frontale alla società di De Laurentiis. Alcuni teppisti sono penetrati nell’impianto di Fuorigrotta e lo hanno devastato, danneggiando tutto ciò che potevano: dal manto erboso alle panchine.
Ci si chiede perché hanno fatto questo? E soprattutto chi? Si vocifera che siano stati 5-6 ragazzi, quindi si potrebbe pensare a cani sciolti, a dei balordi che non sapevano cosa fare nel pomeriggio di Domenica. L’ipotesi però sembra da scartare. Il raid è stato apparso ben organizzato, quasi studiato a tavolino da “professionisti” del settore.
Si indaga quindi nel tifo violento. Alcuni gruppi organizzati, ostili alla società per la tessera del tifoso e per alcune limitazioni imposte ai tifosi turboenti, avrebbero potuto mettere a segno questo attacco per mandare un preciso avvertimento a De Laurentiis. O forse si tratta di una semplice vendetta.

Nessun commento: