16 ottobre 2010

IN CURVA NORD

(Il Romanista-D.Galli) Per il derby, i romanisti non abbonati in Tribuna Tevere si trasferiscano in Curva Nord. L’idea è venuta al webmaster di asromaultras.org. Che sul suo sito spiega: «Il Casms ha disposto che i biglietti per la Tribuna Tevere siano destinati ai soli tesserati!!!! Non essendo in grado di tenere divise due tifoserie, così come si è fatto dal 1927 ad oggi, svuotano la Tribuna Tevere. Tuttavia, perché andare In Monte Mario? Perché dare 120 euro a Lotito? Io me ne vado in Curva Nord». È una provocazione? Mica tanto. Il webmaster ha intenzione di comprare veramente i biglietti che, in condizioni normali, nessun romanista penserebbe anche solo di sfiorare. Quelli dei laziali. Il problema, però, sono proprio le condizioni normali: attualmente, vedi Genova, scarseggiano. La pensa allo stesso modo il fondatore di quello che è uno tra i siti di riferimento del mondo ultras: «Il calcio è tornato normale - ironizza - ed è ovviamente possibile vedere la partita accanto ai simpatici cugini biancocelesti, giusto?». La logica non fa una grinza. Il comunicato del Casms, il Comitato di analisi sulle manifestazioni sportive, parla chiaro. Chi non possiede la tessera del tifoso della Roma, l’As Roma Club Privilege, non potrà comprare i tagliandi di Tribuna Tevere. E la Tevere è un settore tradizionalmente occupato dagli ultras con qualche capello bianco. Una volta presidiavano la Curva. Oggi, hanno lasciato la Sud alle nuove generazioni e se ne vanno con le famiglie in Tevere. Ma i principi che condividono sono sempre quelli. Sono loro a rappresentare la fetta più grande di ex abbonati che non hanno rinnovato la tessera e che continuano a comprare i tagliandi partita per partita. E se al derby questo non sarà possibile, perché il Viminale permetterà l’accesso alla Tevere solo ai "privilegiati", amen. Se ne andranno in Curva Nord. Tanto c’è spazio. Gli abbonati laziali sono circa quattromila: ci sono sedicimila posti a disposizione tra Curva e Distinti Nord. Il rischio di incidenti, naturalmente, diventerà così elevatissimo. Sicuramente di più rispetto ai precedenti derby, quando la tessera del tifoso non c’era e nei paraggi della Tevere era immancabile la maxi scazzottata. Sarebbe bastato mettere un divisorio all’interno della Tribuna, suggerisce qualcuno. Ormai è tardi. «Andiamo tutti in Curva Nord con i cugini per tifare tutti insieme, gioiosamente per le nostre squadre? ». Il webmaster parla sul serio.

Nessun commento: