07 ottobre 2010

FORZA E CORAGGIO

Il Giudice Sportivo accoglie il ricorso dei sanniti; intanto il Casms vieta agli ospiti la sfida di domenica con la Turris.

Una gara infinita, quella della prima giornata di campionato tra Sapri e Forza e Coraggio. Al campo “Italia”, i padroni di casa rimontarono due reti nel finale alla corazzata giallorossa, agguantando un prezioso pareggio che è durato esattamente un mese. Nella giornata di oggi, infatti, il Giudice Sportivo Francesco Riccio ha decretato lo 0-3 a tavolino a favore della società sannita, che sale così a dodici punti in graduatoria (secondo posto solitario a una lunghezza dall’Ebolitana, capolista ma con una gara in più) scavalcando proprio i costieri, “retrocessi” a quota dieci.
Motivo del clamoroso verdetto, la posizione irregolare dei calciatori Nicola Mariniello e Pasquale Izzo, squalificati per un turno dopo le gare di coppa Italia rispettivamente con le maglie di Aversa (risalente allo scorso campionato) e lo stesso Sapri (primo turno di questa stagione). A nulla è valsa la difesa della società cilentana, la quale asseriva che le squalifiche andavano scontate unicamente nello stesso torneo, cioè appunto la Coppa Italia di categoria. Il dott. Riccio ha invece evidenziato come, per il principio di “effettività” della sanzione, le squalifiche erano da ritenere “valide” per la prima gara ufficiale di questo campionato.

Parallelamente, nella giornata di oggi il Casms ha comunicato che il big match di domenica tra Forza e Coraggio e Turris allo stadio “Meomartini” di Benevento sarà disputato senza la tifoseria ospite. Una grave perdita per il “contorno” di una gara che si preannunciava spettacolare in campo e sugli spalti.
Autore: Vincenzo Cuccurullo

Nessun commento: