14 ottobre 2010

CONSAPPPPPPPPPPPPPPPP

(13/10/2010) - “L’osservatorio sulle manifestazioni sportive alla luce di quanto accaduto ieri allo stadio Ferraris appare come uno spreco di soldi e di efficienze operative” attacco frontale della Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia, sindacato maggiormente rappresentativo della Polizia di Stato.
“Il modus operandi messa in campo dai contingenti del reparto mobile – afferma il Segretario Nazionale della Consap Giorgio Innocenzi – è stato il migliore possibile in considerazione della situazione, quello che è mancato evidentemente, è stato un preallarme, le predisposizione di un filtro preventivo che impedisse tanto le scorribande cittadine con l’agguato al pullman della nazionale serba, che gli incidenti all’interno dello stadio”. Ci chiediamo quale possa essere l’utilità di una struttura di prevenzione e monitoraggio dei fenomeni ultra denominata Casms (Comitato Analisi Sicurezza Manifestazioni Sportive), che deve assolvere proprio il ruolo di fare da informatore alla Forze di Polizia circa i rischi di ordine pubblico legati alla presenza dei cosiddetti hooligans: “Serve a poco redigere statistiche conclusive – prosegue Innocenzi - come fa il Camst, se non si riesce a tradurre questo lavoro in prevenzione, ieri allo stadio erano presenti molte famiglie con bambini, quale conseguenza di una politica di prezzi bassi decisa dalla Federazione e questo ha contribuito ad una modifica sostanziale dell’azione delle Forze di Polizia, che non è stata diretta a colpire i violenti ma a garantire l’incolumità degli spettatori tranquilli. “Una figuraccia in eurovisione – conclude la Consap – che si poteva evitare se fosse stato costante ed efficace il flusso di informative tra il Camst, la questura ed i reparti mobili delle Forze di Polizia”.

Nessun commento: