19 febbraio 2008

Zamparini docente di non violenza


''In Inghilterra e in Germania gli stadi sono pieni. E anche li' c'e' lo 'spezzatino'. In quei paesi il calcio e' uno spettacolo: qui, andare allo stadio e' traumatico''. E' l'opinione di Maurizio Zamparini, presidente del Palermo, ai microfoni di 'La politica nel pallone' su GR Parlamento.

''In Germania i prezzi dei biglietti sono piu' alti, 50.000 spettatori bevono 50.000 birre e non succede niente. Noi dobbiamo uscire di casa 4 ore prima per andare allo stadio e dobbiamo fare i conti con i violenti'', prosegue il numero 1 del club rosanero. ''Dobbiamo vergognarci come paese. Fino a quando non cambiera' la nostra cultura, non serviranno a nulla le misure demagogiche come l'introduzione dei tornelli. Non serve nemmeno abbassare i prezzi''.

''A Palermo -dice ancora Zamparini- abbiamo progettato un nuovo stadio. I lunghissimi tempi della burocrazia e della politica ci bloccano: noi vogliamo pagare per avere dal Comune un'area edificabile''.

Nessun commento: