17 novembre 2007

Un derby per Gabbo

Un derby nel nome di Gabbo (Il Romanista)
zoom - galleria

Su uno dei due cuscini di fiori poggiati sopra la bara di Gabriele Sandri c’era scritto: «Con tutto il mio amore, Cristiano». È proprio in nome di quell’amore che ieri, nella Sala Santa Rita, la stessa della camera ardente, il fratello maggiore ha difeso il più piccolo di fronte alle «inesattezze» che sono state dette e scritte su di lui in questi giorni.

Dopo aver smentito un articolo apparso un un quotidiano («Hanno scritto che Gabriele ha avuto una diffida, è stato processato e assolto per uno stratagemma e poi gli è stato comminato un daspo. Questa è una farneticazione. Mio fratello è stato diffidato per due mesi, ma il pm ha poi richiesto l’archiviazione e il gip di Milano ha ritenuto di dover disporre in questo senso»), Cristiano ha parlato delle iniziative che, insieme al sindaco Veltroni, si dovrebbero mettere in piedi nei prossimi mesi per ricordare il fratello.

«Stiamo pensando di organizzare un derby o magari intitolargli una scuola in un paese disagiato. Certo sarebbe bellissimo se gli venisse intitolato il centro di Formello».

Nessun commento: