16 novembre 2007

TARANTO

TARANTO, Ecco la testimonianza di un tifoso

Un tifoso del Taranto racconta cosi' gli incidenti di domenica scorsa all'interno della stadio ''Erasmo Iacovone'' che hanno determinato la sospensione della gara tra la squadra pugliese e la Massese. "Quello che e' accaduto domenica all'Erasmo Iacovone non si e' verificato in nessun altro stadio italiano - afferma l'anonimo tifoso nel racconto raccolto dal sito web di Sky - Tifosi della stessa squadra che arrivano a picchiarsi tra di loro: un regolamento di conti becero tra diversi settori". Il tifoso racconta anche quanto accaduto una volta arrivata la notizia della morte di Sandri: "La maggioranza dello stadio ritiene giusto che si giochi lo stesso nonostante sia morto un ragazzo che andava a vedersi una partita di pallone. I nostri inviti alla calma, a smetterla con questi atteggiamenti, non li sentiva piu' nessuno. Il danno era fatto. Un gruppetto di una trentina di persone coperte in volto, fanno irruzione in gradinata e si scagliano contro un paio di ragazzi con i quali si erano scambiati insulti e gesti fino a quel momento. E' il caos totale. Il morto poteva scapparci anche da noi".

Nessun commento: