30 novembre 2007

Taranto senza tifosi in Toscana


Sarà giocata senza tifosi del Taranto la gara della Sangiovannese al Fedini di domenica prossima dopo le decisioni dell'Osservatorio che ha vietato la trasferta in Valdarno ai tifosi pugliesi. Per la squadra di mister Tedino la gara contro i rossoblu è la verifica importante dopo il pari nel derby, il tecnico può recuperare Varriale ma perde Cesaretti per squalifica. Probabile l'impiego di Furlanetto dal primo minuto, da verificare l'utilizzo di una punta come Elia o Menichini dall'inizio.

Taranto senza tifosi al seguito domenica prossima allo stadio Fedini. La squadra rossoblu di mister Cari affronterà quindi la Sangiovannese senza l'apporto dei propri supporters fermati dalle decisioni dell'Osservatorio, ma ben altri sono i problemi della compagine jonica partita con propositi sicuramente diversi e che ora veleggia addirittura ai margini della zona play-out. In settimana la società del presidente Blasi ha esonerato il direttore sportivo Evangelisti e lo stesso tecnico rossoblu sembra legato a filo doppio al risultato di domenica per garantirsi il futuro sulla panchina del Taranto. Per gli azzurri di Bruno Tedino la sfida contro i pugliesi, terzultimo impegno del girone di andata, rappresenta la prima fondamentale verifica dopo il rinfrancante uno a uno di Arezzo e il tanto atteso gol esterno. La rete su calcio piazzato contro gli amaranto ha permesso a Baiano e compagni di sfiorare il colpaccio nel derby ma soprattutto di trovare nuovo slancio dopo troppe trasferte concluse con buone prestazioni ma a mani vuote. Per mister Tedino ora è tempo di tirare le somme e capitalizzare al massimo la spinta psicologica del derby. Assente sicuro Cesaretti per squalifica, contro il Taranto domenica il tecnico friulano potrebbe riproporre Furlanetto che ha recuperato dall'infortunio, ma dovrà valutare anche la possibilità di dare più peso al reparto offensivo inserendo magari dal primo minuto Elia o lo stesso Menichini.

Nessun commento: