20 novembre 2007

LA POLIZIA INDAGA...E ARRESTA

ROMA - La polizia di Roma ha identificato altri sei ultras che hanno preso parte agli scontri dello scorso 11 novembre, in cui gruppi di tifosi hanno preso d'assalto tra l'altro la caserma della polizia di via Guido Reni dopo la morte di un tifoso laziale ucciso da un poliziotto.
Lo hanno riferito oggi fonti giudiziarie, aggiungendo che i sei sono stati riconosciuti grazie ai filmati delle telecamere installate nella zona.
Il rapporto del capo della Digos romana, Lamberto Giannini, è stato presentato ai magistrati titolari dell'inchiesta sugli scontri dell'11 novembre, Caterina Caputo e Pietro Saviotti.
Secondo quanto riferito dalle fonti, ai sei nuovi identificati potrebbe essere riconosciuta l'aggravante del terrorismo, come è già accaduto per altri due tifosi: C.G. e S.C.
I due ultras sono stati fermati nei pressi della caserma di polizia di via Reni, attaccata da alcune centinaia di ultras domenica 11 novembre.
Poche ore prima, Gabriele Sandri, giovane tifoso della Lazio e conosciuto a Roma anche come dj, era stato ucciso in un autogrill vicino ad Arezzo dall'agente di polizia Luigi Spaccarotella.

Nessun commento: