11 novembre 2007

La morte è uguale per tutti

PARMA, (11 nov. 2007) - Proteste anche a Parma per la morte del tifoso laziale ucciso nell'Aretino da un colpo sparato da un agente di polizia durante una rissa tra ultras in un'area di servizio sull'A1. Un corteo di tifosi non chiaramente identificati, si dice congiunto tra tifosi del Parma e della Juventus, ha
sfilato non autorizzato attorno allo stadio Tardini durante la partita Parma-Juventus. Sarebbero circa 150 e avrebbero anche scaricato sulla strada il contenuto di alcuni estintori strappati verosimilmente all'interno dello stadio. Il fumo degli estintori si è alzato dalla curva sud e si è visto anche all'interno della struttura. La polizia avrebbe controllato i movimenti dei tifosi senza intervenire..

Striscioni allo stadio
Poco dopo l'inizio di Parma-Juventus, in uno stadio tranquillo nonostante la morte di un tifoso, è comparso il primo striscione, esposto dai boys, gli ultras parmigiani con la scritta "la morte è uguale per tutti". I tifosi bianconeri, giunti numerosi al Tardini, invece hanno deciso di non esporre alcun striscione appena avuta la notizia della morte di un tifoso laziale sull'autogril dell'A1 in provincia di Arezzo.

Nessun commento: