27 novembre 2007

Irpini

Avellino – Nel corso della partita Avellino Spezia della scorsa domenica il personale della Questura, attraverso il sistema di videosorveglianza, ha individuato un tifoso ultrà della Curva Sud – M.V. di 30 anni, pregiudicato – che con atteggiamenti particolarmente violenti aveva posto in essere un tentativo di aggressione nei confronti di uno steward e di altri tifosi. Il 30enne ha infatti prima tentato di aggredire altri spettatori e poi si è avventato sul giovane steward che si era avvicinato nel tentativo di sedare gli animi. Immediate indagini effettuate dalla Digos hanno permesso di individuare il giovane che, dalle immagini riprese, aveva assunto atteggiamenti di vero e proprio leader e di ‘regista’ dei cori della tifoseria. Particolare emblematico il fatto che il 30enne per circa mezz’ora nel secondo tempo dell’incontro istigava la tifoseria orientandone cori e gesti attraverso un megafono.
Gli investigatori hanno dunque desunto da tali atteggiamenti l’intento del giovane di andare allo stadio non tanto per assistere alla competizione sportiva quanto per arringare la tifoseria.
Sulla scorta degli inconfutabili elementi raccolto il Questore De Iesu ha emanato un provvedimento do Daspo vietando a M.V. di assistere alle manifestazioni sportive per tre anni con la contestuale prescrizione di presentarsi in Questura ogni qualvolta verrà disputata una gara dell’Avellino.

Nessun commento: