20 novembre 2007

Con un fiore

FERRARA. “Vieni allo stadio con un fiore”. Questa la spontanea iniziativa promossa dai ragazzi della Curva Ovest per ricordare la memoria di Gabriele Sandri, il tifoso laziale morto nei tragici avvenimenti di Arezzo. I supporters biancazzurri lanciano questo appello a tutto il pubblico che sarà presente al “Paolo Mazza”, in particolar modo a chi seguirà la partita dalla Curva Campione, domani sera in occasione della gara con il Giulianova: portare un fiore per Gabriele, in simbolo di partecipazione commossa e ricordo del ragazzo romano, tifoso come tanti coetanei ferraresi, ucciso in circostanze drammatiche poco prima di recarsi a Milano per seguire la sua squadra del cuore.
In curva Ovest, hanno spiegato i tifosi biancazzurri, proprio in segno di lutto, al centro verrà lasciato uno spazio vuoto, dove ognuno dei tifosi potrà deporre il suo fiore e magari un saluto sincero per questo sfortunato ragazzo. I ragazzi della curva chiedono di preservare per tutto il primo tempo questo spazio, in modo che venga tributato un saluto decoroso a Gabriele.
L’iniziativa dei tifosi spallini, poi, intende anche ricordare Gaetano Quartiglia il figlio recentemente scomparso del proprietario del Giulianova. Proprio a causa della sua tragica morte, due settimane fa Spal-Giulianova è stata rinviata.
DAL CAMPO. Allenamento in serata, ieri, per la pattuglia biancazzurra. Ancora a parte hanno lavorato La Grotteria e Specchia, comunque apparsi in leggero miglioramento. Ciononostante, il loro utilizzo per la partita di domani rimane in forte dubbio. Buone notizie, invece, per quanto riguarda Chadi e Rossi che hanno regolarmente svolto tutto il lavoro cui mister Buglio ha sottoposto la truppa. Ed è stato prima un attento lavoro tecnico, poi partitella a chiudere la serata. Per quanto riguarda la difesa, stante la squalifica di Giorgi e Ghetti (squalificati) e la non buona condizione di Specchia, scelte sostanzialmente obbligate. Col Giulianova giocheranno Turone, Servidei e Gianella.

Nessun commento: