22 novembre 2007

ALCOOL E ADRENALINA...by Peppe Curva A




…l'essere ultras è un'attitudine che scopri di avere col tempo...è una dimensione ontologica , un modo di relazionarsi alle restanti componenti di questa società di merda, uno stile di vita forse inspiegabile...
qualcosa che puoi capire solo dopo una cifra di trasferte,dopo che ti sei rotto la schiena sul portabagagli del treno dove hai trascorso tutta la notte a cercare di dormire,dopo aver diviso un panino ormai duro ed insapore con altre dieci persone,dopo aver lavorato un'intera settimana per accumulare quel tanto che basta per acquistare un cazzo di biglietto per la curva,dopo essere rimasto ore nascosto dietro un cespuglio nella stazione di Caserta in attesa che il treno passi per prenderlo a volo e giungere in quella fottuta città nemica dove sai che vogliono ammazzarti perchè durante la partita di andata li hai caricati fin dentro il treno ,dopo che hai fatto le 4 del mattino a dipingere uno striscione con cui sputi in faccia ai perbenisti ed ai benpensanti tutto quello che non vogliono sapere,dopo che arrivi alle 8 del mattina nella stazione centrale della tua città e corri a casa a farti una doccia perchè sai che qualche ora dopo hai un esame da sostenere , dopo che sei rimasto senza un centesimo in tasca perchè ci sono da "apparare" i soldi per quel pappone dell'avvocato preposto alla difesa del tuo amico che si è fatto 15 giorni di carcere e 3 mesi di arresti domiciliari solo perchè colpevole di essere ultras,dopo che ti sei visto privato della dignità perchè relegato in un quadrato di pochi metri insieme ad altre 200 persone con i caramba che vogliono sedare la tua ribellione a suon di manganelli rivolti al contrario con l'anima di metallo intimandoti di restare in ginocchio,dopo che hai litigato con i tuoi genitori che hanno letto sui giornali che sei un teppista disadattato figlio di una società violenta e malsana,dopo che hai lasciato la tua raga che ti proibiva di andare in trasferta ,dopo che al 2 anno di università hai conseguito un numero bassissimo di esami perchè nel tuo cervello rimbombano i binari del treno ed il ticchettio dei bastoni che si deformano sui caschi del poliziotto di turno...
essere ultras è vivere la vita con libertà nella consapevolezza che qualcuno potrebbe privartene in modo arbitrario quando meno te lo aspetti...
essere ultras è essere tali in curva come all'università,nei pubs come nelle stazioni ,nelle librerie come nell'antistadio di Bergamo ,nelle biblioteche come di fronte ad un carabiniere che porta al collo una bandana di Mussolini, nei centri sociali come nel percorso che dalla stazione ti porta al settore ospiti ...
essere ultras è esplicare il proprio antagonismo 365 giorni all'anno a 360° lasciando che la tua adrenalina si mescoli all'alcool formandone una mistura di sana ribellione...

Nessun commento: